Il censimento dei fontanelli pubblici del territorio comunale, promosso daBaruffi giardini (4)Ravanella (3)Ravanella (7)Ferrone pozzo (3)i Verdi per Impruneta lo scorso novembre, ha raggiunto la quota dei quaranta fontanelli “registrati”, come risulta già consultabile on-line dal sito Web www.ondaverde.ilcannocchiale.it sulla mappa interattiva, con la loro localizzazione e visualizzare le foto di ciascun fontanello censito.

Dei 40 fontanelli censiti, sono 11 quelli che risultano disattivati (qualcuno anche rimosso), mentre anche per quelli attivi per alcuni vi è necessità di una adeguata manutenzione.

Dei fontanelli censiti sono state redatte anche quattro “classifiche”:

1 . il “fontanello più bello” e curato: il fontanello di Baruffi (foto 1), ai giardini pubblici nel centro dell’abitato (del cosiddetto “tipo Milano” con vasca, basamento e pennacchio di ghisa) che è stato anche ridipinto di color rosso, probabilmente da qualche “artista locale”, cui va comunque il ringraziamento per la cura prestata.

2 . il “fontanello più bistrattato”: il fontanello alla Ravanella (foto 2, 3), sulla Via Imprunetana per Pozzolatico accanto alla cassetta rossa delle Poste. Attualmente è rimasto solo il contenitore del fontanello ,che adesso svolge la singolare funzione di sostegno per cartelli di divieto di attività venatoria

3 . il “fontanello storico”: è il vecchio pozzo al Ferrone (foto 4) sulla Via Chiantigiana per il Ferrone. Le segnalazioni ci dicono che veniva utilizzato dagli abitanti della frazione per prelevare l’acqua (prima che fosse realizzato l’acquedotto comunale andare “alla pompa” era l’unica fonte di approvvigionamento), funzionante fino agli anni 70 circa, era dotato di pompa a mano (poi rubata!?).

4 . La Frazione “a bocca-asciutta”: è quella di Pozzolatico. Le segnalazioni riguardano infatti solo fontanelli oggi non più esistenti. La presenza più prossima di un fontanello sarebbe fuori dal paese, in località Il Pino (poco prima di Via di Lanciola), peccato che però da quel fontanello ad oggi non sia comunque possibile dissetarsi.

Il censimento prosegue, stimando che con quelli finora verificati si possa essere a metà dell’opera.
Invitiamo quindi i cittadini a continuare a segnalare i fontanelli, quelli esistenti ma anche quelli che negli anni sono stati poi disattivati o rimossi, ed inviare anche eventuali immagini in merito, scrivendo a verdi_per_impruneta@yahoo.it .

Verdi per Impruneta